VELO listino GIUGNO 2022

LISTINO PREZZI giugno 2022 Edizione del 27-06-2022

Il mondo dei prodotti Velo Commercializziamo prodotti di qualità e soluzioni per ogni esigenza

Soluzioni integrate per opere e sottoservizi stradali Il consolidamento di significative sinergie con importanti fonderie nazionali, unitamente alla maturazione del rapporto con primari produttori francesi di chiusini in ghisa sferoidale, hanno indotto la nostra azienda a perseguire nuovi obiettivi. Le molteplici soluzioni tecniche, che iniziano ad apparire nei progetti già dagli anni ottanta, ci hanno portato, da tempo, a considerare che per seguire al meglio le esigenze del mercato è necessario poter offrire una gamma sempre più ampia di chiusini e caditoie in ghisa, svincolandosi dalle necessità specifiche di un impianto produttivo per rivolgersi totalmente alle esigenze del cliente. Da qui la nostra scelta, compiuta già agli inizi degli anni novanta, di concentrare ogni energia e risorsa aziendale sulle esigenze del progettista e dell’impresa, ai quali viene garantito il servizio tecnico-commerciale più opportuno, nonché l’ampio assortimento di prodotti in pronta consegna. Alla commercializzazione dei chiusini in ghisa è stata aggiunta, gradualmente in questi ultimi anni, la proposta di altri prodotti importanti per la realizzazione delle opere e dei sottoservizi stradali, che vi presentiamo, con soddisfazione, in questo nuovo listino generale. Ai molti clienti, che apprezzano la nostra serietà ed impegno, rivolgiamo il nostro ringraziamento per la preferenza che ci viene accordata. Alberto Dalla Libera

SOMMARIO 1 • CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA . . . . . . . . . . . . . . . . . . PAG. 3 2 • PRODOTTI ACCESSORI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PAG. 39 3 • CANALETTE PREFABBRICATE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PAG. 53 4 • IMPIANTI TRATTAMENTO ACQUE . . . . . . . . . . . . . . . . . PAG. 93 5 • TUBAZIONI E RACCORDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PAG. 99 6 • APPARECCHIATURE IDRAULICHE . . . . . . . . . . . . . . . . . . PAG. 133 Condizioni generali di vendita . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . PAG. 152

3 VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA PAG. 1.1 INFORMAZIONI GENERALI • Note generali sulle Norme UNI 124:2015. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4 • I materiali / Posa in opera. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6 • Criteri di scelta: chiusini e caditoie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8 • Guida alla scelta del chiusino d’ispezione D400 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10 1.2 CHIUSINI IN GHISA SFEROIDALE EN 124 • Chiusini con coperchio circolare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12 • Chiusini per grandi luci e telecomunicazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17 • Pozzetti in poliuretano per telecomunicazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18 • Chiusini con coperchio quadrato / rettangolare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20 • Chiusini e pozzetti utenza, accessori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24 1.3 CADITOIE E GRIGLIE IN GHISA SFEROIDALE EN 124 • Caditoie con griglia circolare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26 • Caditoie con griglia quadrata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26 • Sifoni antiodore in polipropilene . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29 • Griglie rettangolari e bocchette . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30 1.4 CHIUSINI IN GHISA LAMELLARE EN 124 • Chiusini con coperchio circolare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33 • Chiusini con coperchio quadrato / rettangolare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34 1.5 CADITOIE IN GHISA LAMELLARE EN 124 • Caditoie con griglia quadrata / Sifoni antiodore in polipropilene . . . . . . . . . . . . . . 35 1.6 CHIUSINI PRESA, PILETTE E ACCESSORI • Chiusini presa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 36 • Piletta Ticino sifonata / griglie per albero . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37 • Cassetta e sportello a muro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 38 1

4 VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA Informazioni generali NOTE ESPLICATIVE GENERALI SULLE NUOVE NORME EN 124:2015, RIFERITE AI DISPOSITIVI DI CORONAMENTO E CHIUSURA DEI POZZETTI STRADALI AGGIORNATE A QUANTO DEFINITO DALLA COMMISSIONE EUROPEA ALLA DATA DEL 10/04/2018 INTRODUZIONE: La norma EN 124:1994 per dispositivi di coronamento e di chiusura dei pozzetti stradali è stata revisionata e sostituita dalla versione pubblicata nel 2015; la nuova norma è suddivisa in sei parti: EN 124-1: parte generale, definisce le classi di carrabilità, i principi di progettazione ed i requisiti prestazionali comuni a tutte le sezioni successive; EN 124-2: sezione specifica per prodotti realizzati in ghisa, ove vengono riportati i requisiti prestazionali caratteristici per tale materiale; EN 124-3, -4, -5, -6: sezioni specifiche per prodotti realizzati in acciaio e lega di alluminio, calcestruzzo armato, materiali compositi, ed infine polipropilene (PP) – polietilene (PE) – polivinilcloruro (PVC) nella sezione 6. PERIODO DI TRANSIZIONE: La norma UNI EN 124:1995 è rimasta in vigore, per la produzione di chiusini e caditoie in ghisa, fino alla data del 31/03/2017 (la commercializzazione ed installazione secondo le modalità previste dalla norma medesima potrà però proseguire fino ad esaurimento dei prodotti), mentre i prodotti fabbricati successivamente non possono più riportare la conformità a questa norma, la quale dovrà essere considerata quindi, dai produttori, decaduta. PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE DALLE NUOVE NORME EN 124-2:2015: La nuova norma, oltre ad introdurre nuovi materiali per la realizzazione di dispositivi di coronamento e chiusura per zone di circolazione utilizzate da pedoni e veicoli, aggiunge alcune novità sul fronte tecnico rispetto alla versione precedente. In particolare viene introdotta la nuova prova di laboratorio, denominata prova di “pull out”, al fine di fornire al progettista elementi utili alla scelta più corretta. Per la classe B125 si considera l’aspetto della sicurezza bambini (ossia la garanzia che un bambino non possa poter aprire agevolmente il coperchio con oggetti facilmente reperibili). Altra prova importante di nuova applicazione è il “tilt test”, ossia la verifica che con l’applicazione di un carico in prossimità del bordo del coperchio non si verifichi il sollevamento del medesimo sul lato opposto (onde evitare il fastidioso effetto rumoroso al passaggio dei veicoli). I CHIUSINI E LE CADITOIE NON POSSONO ANCORA RIPORTARE IL MARCHIO CE: La nuova norma EN 124:2015 però, a causa di alcune osservazioni sollevate dalla Commissione Europea, non è stata citata per intero sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea e quindi non ha effetti legali come norma armonizzata, di conseguenza, per ora, la nuova norma viene definita come norma volontaria. Rimane altresì non applicabile l’appendice ZA della norma medesima; la mancata approvazione di tale sezione, che regolamenta la marcature CE e l’emissione della DOP, determina di fatto l’illegalità dell’apposizione del marchio CE o la DOP, per qualsiasi dispositivo di coronamento e chiusura dei pozzetti stradali. LE INDICAZIONI FORNITE DALL’UNI: Nel Rapporto Tecnico UNI/TR 11671, del Febbraio 2017, viene consigliato ai fabbricanti, importatori e distributori di passare alla nuova UNI EN 124:2015 (in tutte le parti) entro il 31 marzo 2017, applicando su base volontaria i nuovi schemi di certificazione, rilasciati dagli enti indipendenti di certificazione accreditati, ai sensi della norma UNI EN ISO 17065, per la norma UNI EN 124. Questa scelta permetterà di garantire che la qualità dei prodotti abitualmente utilizzati sul mercato venga mantenuta; minimizzando inoltre i disagi verso i produttori ed utenti nel momento in cui la EN 124:2015, in tutte le sue parti, sarà citata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea. ESTRATTO DELLA NORMA EN 124 2015: La norma definisce la terminologia, la classificazione, le prove di tipo, la marcatura ed il controllo della qualità dei dispositivi di coronamento e di chiusura dei pozzetti stradali (chiusini e caditoie). I dispositivi sono distinti in classi, principalmente sulla base dello specifico carico di rottura richiesto, in modo da poter essere collocati correttamente nei luoghi di impiego specifici; le varie zone individuate in ambito stradale, suddivisi in gruppi numerati da 1 a 6, evidenziano il luogo di impiego ed indicano la classe minima richiesta per il dispositivo da installare (vedi figura): 1.1

5 VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA GRUPPO 1: classe A 15 (carico di rottura superiore a 15 kN – 1,5 t.), zone utilizzate esclusivamente da pedoni e ciclisti. GRUPPO 2: classe B 125 (carico di rottura superiore a 125 kN – 12,5 t.), zone pedonali ed assimilabili, aree di sosta e parcheggi multipiano per automobili. GRUPPO 3: classe C 250 (carico di rottura superiore a 250 kN – 25 t.), zona canalette di scolo, lungo il bordo dei marciapiedi fino a cm.50 verso la carreggiata (se banchine non transitabili) e cm. 20 verso il marciapiede. GRUPPO 4: classe D 400 (carico di rottura superiore a 400 kN – 40 t.), carreggiate di strade, banchine transitabili ed aree di sosta per tutti i tipi di veicoli. GRUPPO 5: classe E600 (carico di rottura superiore a 600 kN – 60 t.), aree soggette a forti carichi per asse, tipo porti e aeroporti. GRUPPO 6: classe F900 (carico di rottura superiore a 900 kN – 90 t.), aree soggette a carichi particolarmente elevati, quali pavimentazioni aeroportuali. CONFORMITA’ DEI DISPOSITIVI DI CORONAMENTO E CHIUSURA ALLA NORMA EN 124 2015 Per essere riconosciuti conformi alla norma in oggetto tutti i coperchi, le griglie ed i telai in ghisa debbono riportare, impressa in fusione, le seguenti marcature: • EN 124 – 2 (quale riferimento alla presente norma); • la classe di appartenenza (per esempio D400); • il nome e/o il marchio di identificazione del fabbricante ed il luogo di fabbricazione (che può essere in codice); • il marchio di un ente di certificazione accreditato a livello internazionale. LEGENDA MARCATURA: A riferimento alla norma EN 124 - 2 B classe di appartenenza C identificazione del produttore D marchio dell’Ente di certificazione LA CERTIFICAZIONE DI CONFORMITA’ DEI PRODOTTI La certificazione di conformità dei prodotti è da ritenere valida se ripor ta chiaramente i seguenti dati: nome o sigla del marchio dell’Ente di certificazione, che deve corrispondere a quello riportato sul prodotto; numero del certificato; nome dell’azienda che ha ottenuto la certificazione; norma di riferimento della richiesta di certificazione; descrizione del tipo di prodotto oggetto della c ertificazione; denominazione commerciale identificativa dei singoli ar ticoli certificati; data di emissione e di scadenza della certificazione. IL MARCHIO DI QUALITA’ NF – REGOLAMENTO NF 110 VOIRE A maggior garanzia di qualità alcuni prodotti hanno ottenuto il marchio di qualità NF (creato dall’AFNOR), il qualecertifica la conformità dei chiusini e caditoie ai criteri espressi nel regolament o NF-110 VOIRE ( www.marque-nf.com – www.afnor.fr ). In particolare i dispositivi delle classi D400 e superiori vengono sottoposti a test su strade a carattere regionale e con insediamenti produttivi, che presentino volume di traffico di almeno 3000 veicoli al giorno. Tali strade devono permettere una velocità dei veicoli superiore a 70 km/ora con possibilità di frenate ed accelerazioni. La durata totale del test è di almeno 3 mesi, prevedendo controlli intermedi. I controlli sono tesi alla verifica dei seguenti punti fondamentali: comportamento del telaio; stabilità del coperchio o griglia nel telaio; comportamento dell’ar ticolazione, della serratura o di ogni altro accessorio present e; deformazione plastica dei singoli componenti (coperchio, griglia, te laio); verifica delle superfici d’appoggio (supporto elastico, guarnizioni). Informazioni generali 1.1

6 VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA Informazioni generali I MATERIALI Tra i materiali indicati dalla norma di riferimento come idonei alla realizzazione di chiusini e caditoie per uso stradale, la ghisa è sicuramente quello più utilizzato, in virtù delle sue caratteristiche che vengono molto apprezzate nello specifico campo di impiego. Le ghise utilizzate per la realizzazione di questi prodotti si distinguono in ghisa lamellare e ghisa sferoidale, sulla base della conformazione della grafite libera (carbonio) che ne caratterizza la struttura. LA GHISA LAMELLARE: la presenza caratteristica della grafite sotto forma di lamelle conferisce alla ghisa le seguenti prerogative: rapporto ottimale peso/portata, apprezzabile per dispositivi di dimensioni contenute e per classi di carico fino alla D400; indeformabilità del materiale, che garantisce il mantenimento della planarità del coperchio e delle griglie; smorzamento delle vibrazioni, con conseguente riduzione della propagazione dei rumori; resistenza alla corrosione, con conseguente maggior durata del manufatto. LA GHISA SFEROIDALE: la presenza della grafite sotto forma di sferoidi, ottenuta aggiungendo l’elemento magnesio in fase di colata, conferisce alla ghisa le seguenti caratteristiche: resistenza meccanica molto elevata, che permette di eseguire particolari progettuali di spessori sottili (cerniere, barre elastiche di fissaggio, serrature) nonché di contenere il peso dei dispositivi, condizione particolarmente apprezzabile nel caso di carichi di rottura elevati e dimensioni importanti; capacità di deformazione ed elasticità, che consente di assorbire l’effetto degli urti o carichi particolari con un buon margine di sicurezza prima che avvenga l’eventuale rottura; effetto limitato di eventuali rotture, che se dovessero verificarsi interessano generalmente le nervature di rinforzo del coperchio, ma senza compromettere l’integrità dell’elemento, il quale rimane sul posto senza frantumarsi e cadere all’interno della cameretta. POSA IN OPERA DEI CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA INDICAZIONI GENERALI: l’accuratezza nella posa del telaio sul pozzetto risulta essere di fondamentale importanza ai fini della stabilità del dispositivo di chiusura. Di conseguenza è necessario prendere in considerazione sia le caratteristiche dei materiali impiegati, sia la geometria del bordo del telaio, nonché il tempo minimo da rispettare prima di ripristinare la normale circolazione. Occorre valutare bene il tipo d’intervento, in particolare considerando quanto segue: le camerette d’ispezione ed i pozzetti in calcestruzzo , gettati in opera o di tipo prefabbricato, debbono essere conformi alle normative in vigore; Il chiusino o la caditoia sia conforme alla norma EN 124 “Dispositivi di coronamento e di chiusura per zone di circolazione utilizzate da pedoni e da veicoli. Principi di costruzione, prove di tipo, marcatura e controllo di qualità” nell’edizione vigente; Il dispositivo presenti la marcatura della classe di carico appropriata alla zona di collocazione nella careggiata, Il chiusino o la caditoia abbia la misura della luce netta uguale o maggiore della dimensione netta del pozzetto, verificando che la base del telaio appoggi completamente sulla testa del pozzetto; La profondità dell’alloggiamento (quota superiore del pozzetto rispetto alla quota stradale finita) sia pari all’altezza del telaio più lo spessore del letto di posa (20-40 mm.), in modo da ottenere , a posa avvenuta, la complanarità del chiusino alla quota stradale (in caso di maggior altezza del vano prevedere adeguati anelli di rialzo). 1.1

7 VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA Informazioni generali MATERIALI PER LA POSA: la posa in opera deve essere eseguita in conformità a quanto previsto dalla norma UNI/TR 11256. Nel caso sia possibile attendere i tempi usuali di maturazione è possibile utilizzare una malta cementizia che possieda una resistenza caratteristica a compressione non inferiore a 50 N/mm2; qualora sia necessario riaprire più rapidamente la strada al traffico si dovranno utilizzare, nella posa, prodotti a presa rapida, seguendo le istruzioni del produttore. Eventuali spessori raggiungi-quota devono essere realizzati con materiali idonei all’utilizzo specifico, resistenti alla compressione e durevoli nel tempo, che dovranno altresì essere compatibili alle caratteristiche dei materiali che verranno utilizzati per il fissaggio dei dispositivi. PREPARAZIONE VANO E POSIZIONAMENTO TELAIO: preparare un vano di alloggiamento corrispondente alle dimensioni indicate dalla norma UNI/TR 11256; eliminare tutto il materiale di apporto fino a raggiungere il piano di appoggio, sulla testa della cameretta/ pozzetto, che deve risultare solido, non fessurato e sufficientemente ripulito; calare il telaio nel vano di alloggiamento centrandolo correttamente; la base del telaio deve appoggiare completamente sulla testa del pozzetto; portare in quota il telaio in modo appropriato (utilizzare delle traverse alle quali sospenderlo); realizzare una armatura interna di contenimento, nel caso si utilizzi una malta fluida. FISSAGGIO IN MALTA DEL TELAIO: preparare la malta cementizia per la muratura secondo le istruzioni del fabbricante; deporre uno strato di 20/40 mm. di malta sulla testa del pozzetto e in seguito appoggiare il telaio esercitando una leggera pressione per far fuoriuscire la malta dagli alveoli del telaio; riempire totalmente il vano di alloggiamento con la malta di posa fino alla quota stradale, a meno che non sia prevista la finitura superficiale in conglomerato bituminoso, nel qual caso lasciare lo spazio per la successiva applicazione di almeno 2 o 3 cm.; proteggere la malta fresca con sacchi umidi per evitare una eccessiva e rapida asciugatura, permettere il completamento del processo di maturazione. FINITURA E RIAPERTURA AL TRAFFICO: smontare l’armatura ed eseguire, se prevista, la finitura superficiale col conglomerato bituminoso; posizionare il coperchio nel telaio assicurandosi del corretto appoggio, previa pulizia delle superfici di contatto e dei meccanismi mobili (serrature, articolazioni, ecc.); aprire al passaggio dei veicoli. NOTE CONCLUSIVE: queste indicazioni di posa debbono intendersi di carattere generale; le imprese incaricate alla posa devono avere la capacità di verificare le eventuali modifiche o miglioramenti alle presenti note, sulla base delle condizioni specifiche riscontrate. La posa dei chiusini e delle griglie rimane, in ogni caso, sotto la piena responsabilità dell’impresa incaricata del lavoro, la quale ha il dovere di effettuarla a regola d’arte, mettendo a disposizione del personale addetto i dispositivi di sicurezza opportuni, nonché gestire adeguatamente tutte le problematiche relative alla viabilità ed alla sicurezza stradale. La Direzione Lavori, nell’esercizio delle proprie funzioni, potrà indicare la modalità di posa in opera ritenuta più opportuna, assumendosi la responsabilità delle decisioni medesime. 1.1

8 VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA LA CLASSE D 400 Gli studi di progettazione, le imprese ed altri utilizzatori, si trovano spesso in difficoltà quando devono scegliere un prodotto da utilizzare in classe D400. Questa difficoltà nasce dal fatto che il campo di applicazione della classe D400, secondo la Norma EN 124, è molto vasto; esso comprende infatti le aree pedonali con passaggio di veicoli stradali, i parcheggi, le strade interne dei centri urbani, le strade ad alto scorrimento nei centri urbani ed extraurbane. Esistono in commercio alcune tipologie di chiusini e caditoie, appartenenti alla classe D400, idonee all’impiego in aree con traffico limitato, come ad esempio i parcheggi di autovetture dove transitano normalmente pochi veicoli lenti e leggeri. Qualora questi prodotti venissero invece utilizzati in aree con traffico intenso, dove transitano molti veicoli veloci e pesanti, essi potrebbero diventare rumorosi e nel tempo deformarsi o addirittura rompersi. Al fine di aiutare a scegliere il prodotto più indicato per una determinata area abbiamo introdotto il concetto di “Intensità di traffico” che tiene conto del numero di veicoli, della velocità e della loro tipologia. SOLLECITAZIONI DEL TRAFFICO Si raccomanda di prendere in considerazione le sollecitazioni dovute al traffico, al fine di scegliere sempre il prodotto più appropriato prendendo in considerazione i seguenti parametri: 1) il numero dei veicoli 2) la velocità 3) il tipo di veicoli: vetture o mezzi pesanti circolanti sulla carreggiata, tali valori, combinandosi tra loro, partecipano alla definizione della natura del traffico. Natura del traffico Intenso Normale Leggero N° Veicoli Elevato Normale Ridotto Velocità Elevata, tipica dei grandi assi urbani od extra-urbani Sostenuta, tipico delle strade ad alto scorrimento dei centri urbani Lenta, zone del centro storico, parcheggi, piazzali di carico/ scarico, aree di sosta, banchine transitabili Tipo di Veicoli Traffico regolare di mezzi pesanti Veicoli leggeri e mezzi pesanti Essenzialmente veicoli leggeri con transito occasionale di mezzi pesanti SOLUZIONI TECNICHE La natura delle soluzioni tecniche adottate dipende dall’uso al quale il prodotto è destinato. Soluzioni tecniche Traffico intenso Traffico normale Traffico leggero Fissaggio del coperchio nel telaio Peso del coperchio ≥200 kg/m2 Peso del coperchio ≥110 kg/ m2 + sistema di vincolo Peso del coperchio Tipo d’appoggio del coperchio nel telaio Guarnizione in elastomero ad alto spessore / sedi di contatto rettificate / appoggio tripode Guarnizione in polietilene / sedi rettificate / appoggio tripode Appoggi sagomati Profondità d’incastro (P) P≥50mm P≥50 mm, se inferiore è necessario un dispositivo di vincolo P≥50 mm, se inferiore è necessario un dispositivo di vincolo Altezza del telaio (H) H=100mm + telaio rinforzato H=100mm H=> 75 mm (1) (1) L’altezza del telaio nella classe D400 può essere ridotta fino a 75 mm a condizione che il telaio sia inserito in un elemento anulare di calcestruzzo avente resistenza pari almeno a B45 in modo da ottenere un legame tra il telaio e il calcestruzzo; oppure il telaio sia predisposto per l’ancoraggio meccanico al pozzetto, il quale deve essere effettuato necessariamente con adeguati tasselli. L’ESIGENZA DELL’ISPEZIONE La gestione efficace delle reti impone delle ispezioni e delle visite frequenti. Nella progettazione dei chiusini viene considerata anche questa esigenza, con l’intento di agevolare gli operatori nelle operazioni di manutenzione dei coperchi. Ispezioni Sistema d’ausilio all’apertura Sicurezza dell’operatore Ergonomia Frequenti Articolazione senza vincolo blocco a 90° ed apertura a 130°, coperchio autocentrante apertura/chiusura con un solo gesto, in posizione eretta Periodiche Articolazione con vincolo, o per trascinamento dispositivo che assicuri la presa dell’utensile e la guida del coperchio apertura/chiusura in due tempi, coperchio autobloccante Occasionali Articolazione con vincolo, o per trascinamento indicazione di posizionamento del coperchio flessione dorsale e sforzo di trazione/sollevamento Informazioni generali Criteri di scelta: chiusini e caditoie 1.1

9 VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA Informazioni generali Per guidare l’utilizzatore nella scelta del dispositivo più idoneo, vengono riportati, nelle tabelle illustrative del catalogo, i valori caratteristici attribuiti ai singoli dispositivi, per quanto attiene alle seguenti caratteristiche: = Resistenza = Stabilità = Ergonomia = Antiodore = Resistenza alle sollecitazioni del traffico (valutazioni espresse per le classi D400, E600 e F900) Resistenza al traffico Valore indicato altezza telaio H≥100mm e telaio rinforzato, profondità d’incastro P ≥ 50mm, rapporto massa/superficie coperchio ≥ 200 kg/m2 Intenso 5 altezza telaio H=100mm profondità d’incastro P ≥ 50mm se inferiore è necessario un dispositivo di vincolo rapporto massa/superficie coperchio ≥ 110kg/m2 Normale 3 - 4 altezza telaio compresa tra 75mm e 100 mm e ancoraggi specifici, profondità d’incastro P ≥ 50 mm se inferiore è necessario un dispositivo di vincolo rapporto massa/superficie coperchio ≥ 110kg/m2 Leggero 1 - 2 = Stabilità/silenziosità (appoggio del coperchio nel telaio) Stabilità/Silenziosità Valore indicato guarnizione in elastomero ad alto spessore /sedi rettificate /appoggio tripode Ottima 5 guarnizione in polietilene + vincolo / appoggio tripode / sedi rettificate Molto buona 4 guarnizione in polietilene senza vincolo / incastro elastico senza guarnizione Buona 3 appoggi sagomati Discreta 2 nessun accorgimento Modesta 1 = Ergonomia (la valutazione tiene in considerazione anche l’esecuzione agevole e veloce dell’ispezione) Ergonomia Valore indicato articolazione: coperchio autocentrante senza vincoli 1 solo movimento per l’apertura/chiusura; eventuale servoassistenza per l’apertura Ottima 5 articolazione: coperchio con vincolo elastico autobloccante, 2 soli movimenti per l’apertura/chiusura Molto buona 4 articolazione: vincolo meccanico composto da serrature o viti più di 2 movimenti per l’apertura/chiusura; assenza di articolazione, movimentazione coperchio per trascinamento Buona 3 assenza di articolazione coperchio senza vincoli, telaio con profilo idraulico Discreta 2 assenza di articolazione: vincolo composto da serrature o viti più di 2 movimenti per l’apertura/chiusura, col tempo possibile difficoltà di manovra del vincolo meccanico Modesta 1 = Antiodore (tenuta agli odori dell’accoppiamento telaio/coperchio) Antiodore Valore indicato a tenuta stagna Ottima 5 guarnizione continua in elastomero Molto buona 4 guarnizione non continua in polietilene / telaio a profilo idraulico / sifone/sedi rettificate Buona 3 assenza di guarnizione / telaio non profilato Discreta 2 presenza di fori sul coperchio Modesta 1 1.1

10 VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA Informazioni generali Nome chiusino Resistenza Stabilità EURO SR consigliato per traffico intenso e aperture non frequenti, realizzato in ghisa lamellare perlitica. Il chiusino EURO SR rappresenta una soluzione ad elevata affidabilità, in grado di mantenere inalterate nel tempo le proprie caratteristiche originarie, la qualità della ghisa e la massa considerevole del coperchio e del telaio conferiscono a questo dispositivo notevoli doti di resistenza al traffico intenso. Con il chiusino EURO SR stabilità e silenziosità sono garantite da: • una rapporto massa/superficie del coperchio > 200 kg/m2 • una profondità d’incastro > 50 mm • sedi d’appoggio tra coperchio e telaio rettificate al tornio. Nome chiusino Resistenza Stabilità SOLO consigliato per traffico intenso e aperture frequenti, realizzato in ghisa sferoidale. Il chiusino SOLO possiede un coefficiente di sicurezza molto elevato rispetto a quanto richiesto dalla classe D400 della norma UNI EN 124. Gli spessori del telaio e del coperchio sono stati maggiorati per resistere alle sollecitazioni del traffico intenso (elevato numero di mezzi pesanti con velocità sostenuta). SOLO è il prodotto che offre elevate garanzie per quanto riguarda prestazioni e durata. Con il chiusino SOLO stabilità e silenziosità sono garantite anche in condizioni estreme e senza la necessità di vincoli fra coperchio e telaio, per queste caratteristiche: • una rapporto massa/superficie del coperchio > 200 kg/m2 • una profondità d’incastro > 60 mm • una guarnizione antirumore e antivibrazioni in elastomero ad alto spessore inserita nel coperchio. Nome chiusino Resistenza Stabilità TWINO consigliato per traffico normale e aperture non frequenti, realizzato in ghisa sferoidale. Il chiusino TWINO è stato progettato per resistere alle sollecitazioni del traffico normale e, pur rispettando i severi requisiti del regolamento NF-110 VOIRE necessari per la certificazione NF, ha un ottimo rapporto qualità/prezzo. Il chiusino TWINO assicura stabilità, silenziosità e durata nel tempo grazie alla precisione delle fusioni, alla guarnizione in polietilene inserita nel telaio, al sistema di vincolo composto da due barre elastiche ed alle cinque guide di centraggio realizzate nel perimetro del coperchio. La durata nel tempo è garantita dal fatto che la funzione di centraggio viene eseguita dalle guide e non dal sistema di vincolo e quindi le barre elastiche vengono sollecitate solo durante la fase di chiusura e apertura, rimanendo quasi sempre a riposo non dovendo assolvere anche alla funzione di centraggio. Guida alla scelta del chiusino d’ispezione D400 1.1

11 VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA Informazioni generali Ergonomia/Sicurezza dell’operatore Dati tecnici principali Valutazione oggettiva Scala Valori L’assenza di articolazione tra coperchio e telaio, consente la movimentazione del coperchio per trascinamento, una volta sollevato un bordo per sormontare il telaio. Questa operazione può essere agevolata utilizzando un apposito carrello munito di ruote. • profondità d’incastro: 50 mm • rapp. massa/sup. coperchio: > 200 kg/m2 • altezza telaio: 100 mm • peso: 125 kg (telaio quadrato) • sedi rettificate: la lavorazione al tornio delle superfici a contatto tra telaio e coperchio garantiscono l’assenza di rumorosità al passaggio dei veicoli • certificazione: IGQ Resistenza = 5 Stabilità = 5 Ergonomia = 3 Antiodore = 3 1 esprime il minimo 5 esprime il massimo Ergonomia/Sicurezza dell’operatore Dati tecnici principali Valutazione oggettiva Scala Valori L’articolazione del SOLO garantisce un’apertura agevole e una gestione sicura grazie a: • assenza di vincoli fra telaio e coperchio che permette all’operatore di ispezionare il pozzetto con un solo movimento e in posizione eretta • apertura automatica in caso di sovrappressione accidentale della rete, e riposizionamento nella propria sede sotto il proprio peso senza alcun intervento • centraggio automatico in fase di chiusura • bloccaggio antichiusura accidentale in posizione aperta a 90° • apertura massima a 120° con possibilità di estrazione del coperchio dal telaio senza smontaggio di particolari. • profondità d’incastro: 60 mm • rapp. massa/sup. coperchio: > 200 kg/m2 • altezza telaio: 100 mm • peso: 87 kg (telaio ottagonale) • guarnizione: antirumore e antivibrazioni in elastomero ad alto spessore inserita nel coperchio • certificazione: NF di conformità al regolamento NF 110 VOIRE Resistenza = 5 Stabilità = 5 Ergonomia = 5 Antiodore = 4 1 esprime il minimo 5 esprime il massimo Ergonomia/Sicurezza dell’operatore Dati tecnici principali Valutazione oggettiva Scala Valori La semplicità dell’apertura del chiusino TWINO è dovuta ad un sistema di “leva” che sblocca le barre elastiche e libera il coperchio; la chiusura avviene con semplice pressione o al passaggio del primo veicolo. La presenza di un’articolazione inoltre garantisce: • all’operatore di aprire e chiudere il coperchio senza sforzi stando in posizione eretta • una guida precisa e sicura del coperchio durante l’apertura e la chiusura • l’apertura massima a 130° • bloccaggio antichiusura accidentale in posizione aperta a 90° con possibilità di estrazione del coperchio dal telaio senza smontaggio di particolari. • profondità d’incastro: 50 mm • rapp. massa/sup. coperchio 110 kg/m2 • altezza telaio: 100mm • peso: 54 kg (telaio ottagonale) • guarnizione: in polietilene inserita nel telaio • certificazione: NF di conformità al regolamento NF 110 VOIRE Resistenza = 3 Stabilità = 3 Ergonomia = 4 Antiodore = 3 1 esprime il minimo 5 esprime il massimo 1.1

12 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA LEGENDA SIMBOLI: Prodotto in Europa Conforme NF 110 Silenziato Tenuta stagna Blocco coperchio/telaio Le cifre nelle colonne evidenziate in giallo indicano dei valori dove 1 esprime il minimo e 5 esprime il massimo. LEGENDA LETTERE: =Resistenza =Stabilità =Ergonomia =Antiodore VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 Chiusini con coperchio circolare CHIUSINO LSPB Chiusino composto da coperchio circolare del diametro di 860 mm. con due fori di manovra ciechi e superficie a rilievi antisdrucciolo in ghisa, munito di guarnizione periferica continua in policloroprene a profilo speciale; telaio con struttura esterna provvista di fori alveolari per ottimizzarne la presa nella malta cementizia di installazione, dotato di 4 fori Ø 25 mm. per l’eventuale fissaggio al pozzetto. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € LSPBS8R.1F F900 Ø 970 Ø 800 102 127,3 10 telaio rotondo 5 5 5 4 919,00 LSPBC 11F F900 1100x1100 Ø 800 102 167 10 telaio quadrato 5 5 5 4 856,00 LSPBS 8R D400 Ø 1000 Ø 800 102 114,2 10 telaio rotondo 5 5 5 4 783,00 LSPBC 11 4L D400 1100x1100 Ø 800 102 176 10 telaio quadrato 5 5 5 4 1000,00 CHIUSINO SOLO Chiusino composto da coperchio circolare articolato al telaio con sistema che ne garantisce il centraggio automatico in fase di chiusura, dotato di bloccaggio antichiusura accidentale e sfilabile dal telaio, in posizione totalmente aperta, senza smontaggio di particolari della articolazione; guarnizione circolare continua, antirumore ed antibasculamento, in policloroprene applicata al coperchio; telaio munito di alveoli per ottimizzarne la presa nella malta cementizia e 4 fori Ø 25 mm. per l’eventuale fissaggio al pozzetto. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € SOLO S FC F900 850x850 Ø 600 100 110 10 Telaio quadrato 5 5 5 4 497,50 SOLO S FR F900 Ø 850 Ø 600 100 101 10 Telaio rotondo 5 5 5 4 471,00 SOLO S EC E600 850x850 Ø 600 100 101,7 10 Telaio quadrato 5 5 5 4 a richiesta SOLO S ER E600 Ø 850 (ottag.) Ø 600 100 100,3 10 Telaio rotondo 5 5 5 4 a richiesta SOLO 7 SC 1020 D400 1020x1020 Ø 714 102 128 10 Telaio quadrato 5 5 5 4 a richiesta SOLO 7 SC 950 D400 950x950 Ø 714 102 118,5 10 Telaio quadrato 5 5 5 4 663,00 SOLO 7 SR D400 Ø 950 Ø 712 102 108 10 Telaio rotondo 5 5 5 4 a richiesta SOLO C S D400 850x850 Ø 600 100 96,7 10 Telaio quadrato 5 5 5 4 374,90 SOLO O S D400 Ø 850 (ottag.) Ø 600 100 87,5 10 Telaio ottagonale 5 5 5 4 348,70 SOLO S AC D400 850x850 Ø 600 100 90 10 Coperchio riempito in cls. 5 5 5 4 a richiesta SOLO S AO D400 Ø 850 (ottag.) Ø 600 100 78 10 Coperchio riempito in cls. 5 5 5 4 a richiesta SOLO C PAV D400 850x850 Ø 600 102 85 10 Coperchio a vasca H=80 5 5 5 4 441,50 SOLO O PAV8 D400 Ø 850 (ottag.) Ø 600 102 74,4 10 Coperchio a vasca H=80 5 5 5 4 390,20 SOLO SELFLEVEL 700 S CGC D400 910x910 Ø 712 255 178 4 Coperchio rialzabile 5 5 5 4 a richiesta SOLO SELFLEVEL 700 S CG D400 Ø 940 Ø 712 255 166 4 Coperchio rialzabile 5 5 5 4 a richiesta SOLO SELFLEVEL 624 S CGC D400 800x800 Ø 600 266 161,2 4 Coperchio rialzabile 5 5 5 4 a richiesta SOLO SELFLEVEL 624 S CG D400 Ø 800 Ø 600 266 155 4 Coperchio rialzabile 5 5 5 4 a richiesta SOLO PS D400 850x850 Ø 600 154 180 5 Telaio quadrato a vista 5 5 5 4 a richiesta Chiusini in ghisa sferoidale EN 124 1.2

CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA LEGENDA SIMBOLI: Prodotto in Europa Conforme NF 110 Silenziato Tenuta stagna Blocco coperchio/telaio Le cifre nelle colonne evidenziate in giallo indicano dei valori dove 1 esprime il minimo e 5 esprime il massimo. LEGENDA LETTERE: =Resistenza =Stabilità =Ergonomia =Antiodore 13 VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINO DUO I Chiusino composto da coperchio circolare con superficie a rilievi antisdrucciolo del diametro di 650 mm., munito di guarnizione circolare continua, antirumore ed antibasculamento, in policloroprene; telaio munito di alveoli per ottimizzarne la presa nella malta cementizia e 4 fori Ø 25 mm. per l’eventuale fissaggio sul pozzetto. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € DUO CI E 600 850x850 Ø 600 100 99,5 10 Telaio quadrato 5 5 4 4 511,50 DUO RI E 600 Ø 850 (ottag.) Ø 600 100 87,5 10 Telaio rotondo 5 5 4 4 467,00 CHIUSINO MAXIMO Chiusino composto da coperchio circolare articolato al telaio con sistema che ne garantisce il centraggio automatico in fase di chiusura, dotato di bloccaggio antichiusura accidentale, chiavistello di chiusura e guarnizione elastica continua, antirumore ed antibasculamento, in policloroprene applicata al coperchio; telaio munito di alveoli per ottimizzarne la presa nella malta cementizia e 4 fori per l’eventuale fissaggio al pozzetto. Si può fornire in versione con coperchio ad apertura servo assistita. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € MAXIMO C VOTC D400 1000x1000 Ø 800 155 153,8 5 Coperchio servoassistito 5 5 3 5 a richiesta MAXIMO R VOTC D400 Ø 1000 Ø 800 155 143,1 5 Coperchio servoassistito 5 5 3 5 a richiesta MAXIMO DS C D400 1000x1000 Ø 800 155 151,5 5 Telaio quadrato 5 5 1 5 a richiesta MAXIMO DS R D400 Ø 1000 Ø 800 155 141,2 5 Telaio rotondo 5 5 1 5 a richiesta CHIUSINO MAESTRO Chiusino composto da coperchio circolare articolato al telaio con sistema che ne garantisce il centraggio automatico in fase di chiusura, dotato di bloccaggio antichiusura accidentale, guarnizione elastica continua, antirumore ed antibasculamento, in policloroprene applicata al coperchio; telaio munito di alveoli per ottimizzarne la presa nella malta cementizia e 4 fori per l’eventuale fissaggio al pozzetto. La particolare articolazione “K” consente di poter mantenere solidale il coperchio al telaio per evitarne la totale rimozione. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € MAESTRO8 PKSR D400 Ø 1060 (ottag.) Ø 800 100 111,8 5 Telaio ottagonale 5 5 1 5 698,00 MAESTRO8 PKSC D400 1000x1000 Ø 800 100 121,6 5 Telaio quadrato 5 5 1 5 736,50 MAESTRO PKSR D400 Ø 850 (ottag.) Ø 600 100 72,4 5 Telaio ottagonale 5 5 1 5 a richiesta MAESTRO PKSC D400 850x850 Ø 600 100 83 5 Telaio quadrato 5 5 1 5 a richiesta Chiusini in ghisa sferoidale EN 124 1.2

14 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA LEGENDA SIMBOLI: Prodotto in Europa Conforme NF 110 Silenziato Tenuta stagna Blocco coperchio/telaio Le cifre nelle colonne evidenziate in giallo indicano dei valori dove 1 esprime il minimo e 5 esprime il massimo. LEGENDA LETTERE: =Resistenza =Stabilità =Ergonomia =Antiodore VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINO LSPEB Chiusino a tenuta stagna sotto normale pressione atmosferica (nella versione a telaio circolare), composto da coperchio circolare avvitato al telaio per mezzo di viti in acciaio inox, guarnizione periferica continua in policloroprene a profilo speciale fissata al telaio, la struttura esterna alveolare del telaio agevola la presa nella malta cementizia di installazione. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € LSPEBC D400 1020x1020 Ø 776 100 124 10 Non a tenuta stagna 4 5 1 5 942,00 LSPEBR V3 D400 Ø 1000 Ø 800 102 117,9 10 Tenuta acqua di scorrimento 4 5 1 5 941,50 LSPEBR V6 D400 Ø 1000 Ø 800 102 120,7 10 Tenuta stagna 1 bar 4 5 1 5 1.044,00 CHIUSINO GBRE Chiusino costituito da coperchio circolare Ø 650 mm. avvitato al telaio per mezzo di viti in acciaio inox, guarnizione periferica continua in policloroprene a profilo speciale fissata al telaio, il sistema garantisce la tenuta a pressione di 1 bar (mod. a 3 viti) ed a 2 bar (mod. a 6 viti); la struttura esterna alveolare del telaio agevola la presa nella malta cementizia di installazione. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € GBRE V3 D400 Ø 850 Ø 600 100 85 10 Tenuta stagna 1 bar 4 5 1 5 553,50 GBRE V6 D400 Ø 850 Ø 600 100 89 10 Tenuta stagna 2 bar 4 5 1 5 719,00 CHIUSINO BRIO Chiusino costituito da coperchio circolare Ø 650 mm., dotato di apposita maniglia a scomparsa che ne permette il bloccaggio e le manovre di apertura/chiusura senza l’ausilio di attrezzi; il coperchio, autocentrante sul telaio, presenta un angolo di apertura di 120°, è estraibile dal telaio ed è dotato di bloccaggio di sicurezza, antichiusura accidentale, in posizione aperta a 90°; Il telaio, provvisto di guarnizione in polietilene antirumore e antibasculamento, è di tipo rinforzato, con fori alveolari per favorire la presa nella malta cementizia DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € BRIO 7 SC 8 D400 1020x1020 Ø 700 100 95 10 Telaio quadrato 4 4 5 3 509,50 BRIO 7 SC D400 950x950 Ø 700 100 87 10 Telaio quadrato 4 4 5 3 463,00 BRIO 7 SR D400 Ø 1000 (ottag.) Ø 700 100 79 10 Telaio ottagonale 4 4 5 3 421,50 BRIO PK SC D400 850x850 Ø 600 100 65,4 10 Predisposto per asse prigioniero 4 4 5 3 268,90 BRIO PK SR D400 Ø 850 (ottag.) Ø 600 100 56 10 Predisposto per asse prigioniero 4 4 5 3 237,20 Chiusini in ghisa sferoidale EN 124 1.2

CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA LEGENDA SIMBOLI: Prodotto in Europa Conforme NF 110 Silenziato Tenuta stagna Blocco coperchio/telaio Le cifre nelle colonne evidenziate in giallo indicano dei valori dove 1 esprime il minimo e 5 esprime il massimo. LEGENDA LETTERE: =Resistenza =Stabilità =Ergonomia =Antiodore 15 VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINO NEO Chiusino costituito da coperchio circolare Ø 650 mm., con articolazione al telaio ghisa su ghisa, provvisto di 5 guide periferiche che assicurano condizioni di stabilità all’interno del telaio, provvisto di blocco di sicurezza in posizione aperta a 90°, con possibilità di smontaggio per semplice sollevamento, angolo di apertura massimo pari a circa 120; telaio dotato di guarnizione in polietilene antirumore e antibasculamento, con struttura alveolare per favorire la presa nella malta. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € NEO PK SR D400 Ø 850 (ottag.) Ø 600 100 55,4 10 Chiusura in semplice appoggio 4 4 4 4 a richiesta NEO PK SC D400 850x850 Ø 600 100 64,6 10 Chiusura in semplice appoggio 4 4 4 4 281,50 CHIUSINO TWINO Chiusino costituito da coperchio circolare Ø 650 mm., con articolazione al telaio ghisa su ghisa, provvisto di 5 guide periferiche per la stabilità all’interno del telaio, provvisto di blocco di sicurezza in posizione aperta a 90° con possibilità di smontaggio per sollevamento, sono presenti 2 barre elastiche per il bloccaggio automatico in fase di chiusura; telaio dotato di guarnizione in polietilene antirumore e antibasculamento, con struttura alveolare per favorire la presa nella malta. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € TWINO SC D400 850x850 Ø 600 100 61,6 10 Con bloccaggio coperchio 3 3 4 4 244,00 TWINO SR D400 Ø 850 (ottag.) Ø 600 100 54 10 Con bloccaggio coperchio 3 3 4 4 205,60 TWINO SP D400 850x850 Ø 600 100 76 10 Telaio quadrato a vista 3 3 4 4 a richiesta CHIUSINO GIRO Chiusino costituito da coperchio circolare Ø 448 mm., con articolazione al telaio ghisa su ghisa, provvisto di 5 guide periferiche che assicurano condizioni di stabilità all’interno del telaio, provvisto di blocco di sicurezza in posizione aperta a 90°, con possibilità di smontaggio per sollevamento in posizione a 120°, bloccaggio automatico in chiusura tramite barre elastiche, telaio dotato di guarnizione in polietilene antirumore e antibasculamento. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € GIRO SR D400 Ø 600 Ø 400 100 32,7 10 Con bloccaggio coperchio 3 4 4 4 202,40 CHIUSINO PARKO ER Chiusino costituito da coperchio circolare Ø 650 mm. avvitato al telaio per mezzo di viti in acciaio inox, guarnizione periferica continua in policloroprene a profilo speciale fissata al telaio, il sistema garantisce la tenuta a pressione di 1 bar; la struttura esterna alveolare del telaio agevola la presa nella malta cementizia di installazione, il telaio è provvisto di 4 fori per l’eventuale fissaggio meccanico al pozzetto. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € PARKO ER C250 Ø 850 Ø 600 75 59,5 10 Tenuta stagna 1 bar - 5 1 5 400,00 Chiusini in ghisa sferoidale EN 124 1.2

16 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA LEGENDA SIMBOLI: Prodotto in Europa Conforme NF 110 Silenziato Tenuta stagna Blocco coperchio/telaio Le cifre nelle colonne evidenziate in giallo indicano dei valori dove 1 esprime il minimo e 5 esprime il massimo. LEGENDA LETTERE: =Resistenza =Stabilità =Ergonomia =Antiodore VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINO TC Chiusino costituito da coperchio circolare con telaio apparente quadrato, superficie a rilievi antisdrucciolo; il telaio presenta un incavo sul bordo dell’apertura per consentire la manovra di sollevamento del coperchio tramite un utensile. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € TC 200 B125 200x200 Ø 125 19 3,6 240 Telaio apparente quadrato - 4 4 3 a richiesta TC 250 B125 250x250 Ø 150 19 4,7 192 Telaio apparente quadrato - 4 4 3 a richiesta TC 300 B125 300x300 Ø 175 20 7,5 45 Telaio apparente quadrato - 4 4 3 a richiesta TC 400 B125 400x400 Ø 250 20 11,5 60 Telaio apparente quadrato - 4 4 3 a richiesta TC 500 B125 500x500 Ø 350 30 19 68 Telaio apparente quadrato - 4 4 3 a richiesta TC 600 B125 600x600 Ø 420 30 27 25 Telaio apparente quadrato - 4 4 3 110,90 TC 700 B125 700x700 Ø 500 40 42 20 Telaio apparente quadrato - 4 4 3 174,50 TC 800 B125 800x800 Ø 610 35 50 20 Telaio apparente quadrato - 4 4 3 a richiesta TC 1000 B125 1000x1000 Ø 800 70 115 10 Telaio apparente quadrato - 4 4 3 a richiesta Annotazioni Chiusini in ghisa sferoidale EN 124 1.2

CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA LEGENDA SIMBOLI: Prodotto in Europa Conforme NF 110 Silenziato Tenuta stagna Blocco coperchio/telaio Le cifre nelle colonne evidenziate in giallo indicano dei valori dove 1 esprime il minimo e 5 esprime il massimo. LEGENDA LETTERE: =Resistenza =Stabilità =Ergonomia =Antiodore 17 VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 Chiusini per grandi luci e telecomunicazioni CHIUSINO ERMATIC Dispositivo di copertura modulare, a tenuta stagna, realizzato, con telai e coperchi a rilievi antisdrucciolo; la tenuta alle acque di scorrimento viene garantita dal preciso assemblaggio dei longheroni e dalla rettifica meccanica delle superfici a contatto tra longheroni e coperchi, che vanno mantenute ingrassate. La movimentazione dei coperchi deve avvenire utilizzando apposite chiavi ad estrattore. Per chiusura di grandi luci vengono previste putrelle in acciaio, rese amovibili tramite apposite scatole porta putrella fissate al telaio. Si propongono soluzioni specifiche, con resistenza KN 125-250-400-600-900, con riferimento alla norma EN-124, anche nella versione con coperchio a riempimento. Principali caratteristiche: - ampia disponibilità di dimensioni offerte dal principio costruttivo ad elementi modulari; - stabilità all’azione del traffico e tenuta alle infiltrazioni di polveri, fanghi ed acque di scorrimento; - vasta scelta di tipologie coperchi: a rilievo antisdrucciolo in ghisa, con eventuale botola di ispezione, a riempimento per calcestruzzo o pavè; - facile apertura dei coperchi su guide di scorrimento, utilizzando le apposite chiavi ergonometriche. CHIUSINO TI e DT COPERCHI TRIANGOLARI Chiusino composto da coperchi triangolari incernierati con articolazioni realizzate ghisa su ghisa, esterne alla luce del telaio, che ne consentono il ribaltamento a 110° ed il bloccaggio di sicurezza, con possibilità di estrazione a 90°; la manovra di apertura e chiusura dei semicoperchi avviene con sforzo dell’operatore < a 30 Kg. Chiusura di sicurezza con serratura del coperchio maestro; l’apposita chiave, atta all’azionamento del chiavistello, agevola anche il sollevamento dei successivi semicoperchi. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € HH 9S 091 091 T F900 1245x1235 1000x1000 180 385 - 2 semicoperchi servoassistito 5 5 5 2 a richiesta DT9S 040 040 F900 550x550 400x400 102 66 10 2 semicoperchi 5 5 4 2 423,00 DT9S 075 075 AV F900 910x950 750x750 120 198 5 2 semicoperchi 5 5 4 2 1.472,00 DT9S 150 075 AV F900 950x1660 750x1500 150 396 3 4 semicoperchi 5 5 4 2 3.045,00 DT9S 225 075 AV F900 950x2416 750x2236 150 641 - 6 semicoperchi 5 5 4 2 4.736,00 TI4S 060 045 AV D400 600x745 450x600 100 73 10 2 semicoperchi 3 5 4 2 a richiesta TI4S 076 040 AV D400 536x920 400x760 100 71 5 2 semicop. + event. pozzetto PU 3 5 3 2 359,80 TI4S 075 045 AV D400 614x914 452x752 100 93,6 5 2 semicoperchi 3 5 4 2 a richiesta TI4S 060 060 AV D400 745x770 600x600 100 85 5 2 semicoperchi 3 5 4 2 373,10 TI4S 090 060 AV D400 764x1102 600x900 100 134,9 5 4 semicoperchi 3 5 4 2 1.078,50 TI4S 120 060 AV D400 770x1394 600x1200 100 162 5 4 semicoperchi 3 5 4 2 758,50 TI4S 080 070 AV D400 872x945 700x800 100 130 5 2 semicoperchi 3 5 4 2 511,00 TI4S 106 070 AV D400 884x1255 700x1060 100 169 5 4 semicoperchi 3 5 4 2 811,50 TI4S 120 075 AV D400 930x1400 750x1200 120 260 5 4 semicoperchi 3 5 4 2 1.534,50 TI4S 130 080 AV D400 980x1500 800x1300 100 247 5 4 semicoperchi 3 5 4 2 1.202,50 TI4S 090 090 AV D400 1084x1100 900x900 150 208 5 2 semicoperchi 3 5 4 2 1.006,50 DT4S 075 075 1AV11 K1C D400 950x910 750x750 100 131,7 5 2 semicoperchi 3 5 4 2 1.094,50 DT4S 150 075 1AV11 K2C D400 950x1660 750x1500 100 246,1 5 4 semicoperchi 3 5 4 2 1.841,00 DT4S 225 075 1AV11 K3C D400 950x2415 750x2250 100 359 5 6 semicoperchi 3 5 4 2 3.025,50 CHIAVE TI - - - - 0,7 - Per apertura e manovra - - - - 45,70 Chiusini in ghisa sferoidale EN 124 1.2

18 CHIUSINI E CADITOIE IN GHISA LEGENDA SIMBOLI: Prodotto in Europa Conforme NF 110 Silenziato Tenuta stagna Blocco coperchio/telaio Le cifre nelle colonne evidenziate in giallo indicano dei valori dove 1 esprime il minimo e 5 esprime il massimo. LEGENDA LETTERE: =Resistenza =Stabilità =Ergonomia =Antiodore VELO Listino prezzi - Ediz. Giugno 2022 CHIUSINO DCL COPERCHI TRIANGOLARI Chiusino composto da coperchi triangolari incernierati con articolazioni realizzate ghisa su ghisa, esterne alla luce del telaio, che consentono l’apertura superiore a 105° ed il bloccaggio di sicurezza con possibilità di estrazione a 90°; la manovra di apertura e chiusura dei semicoperchi avviene con sforzo dell’operatore < a 30 Kg. Il coperchio maestro è dotato di chiusura di sicurezza con serratura inox. Si eseguono loghi dei principali operatori delle telecomunicazioni. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € DCLD 12060T D400 1336x776 1200x600 125 160 5 4 semicoperchi 3 4 4 2 636,40 DCLD 10670T D400 1200x884 1060x700 100 160 5 4 semicoperchi 3 4 4 2 611,00 DCLD 7080 T D400 946x856 700x800 100 110 5 2 semicoperchi 3 4 4 2 412,10 DCLD 6060 T D400 746x736 600x600 100 80 5 2 semicoperchi 3 4 4 2 284,70 DCLD 7640 T D400 920x536 760x400 100 75 - 2 semicop. + event. pozzetto PU 3 4 4 2 264,00 CHIAVE TI - - - - 0,7 - Per apertura e manovra - - - - 45,70 CHIUSINO DCL7640T+POZZETTO Chiusino composto da coperchi triangolari incernierati con articolazioni realizzate ghisa su ghisa, esterne alla luce del telaio, che consentono l’apertura superiore a 105° ed il bloccaggio di sicurezza con possibilità di estrazione a 90°; la manovra di apertura e chiusura dei semicoperchi avviene con sforzo dell’operatore < a 30 Kg. Il coperchio maestro è dotato di chiusura di sicurezza con serratura inox. Si eseguono loghi dei principali operatori delle telecomunicazioni. Può essere fornito l’adeguato pozzetto in poliuretano. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € DCLD 7640T D400 920x536 760x400 100 75 - 2 Semicoperchi 3 4 4 2 264,00 DS PU 76X40 - 936x552 760x400 580 22 - Pozzetto in poliuretano - - - - 431,00 CHIAVE TI - - - - 0,7 - Per apertura e manovra - - - - 45,70 CHIUSINO TI A RIEMPIMENTO Chiusino a riempimento composto da telaio realizzato per assemblaggio dei longheroni con le placche di estremità, tramite bulloni in acciaio inox, le superfici a contatto col coperchio sono rettificate; coperchio a vasca profonda 85 mm. per il riempimento con materiali inerti; carico di rottura superiore a 400 kN. DESCRIZIONE CLASSE TELAIO mm LUCE mm H mm PESO kg Q.TÁ pezzi NOTE PREZZO € TI 600 P D400 825x775 625x600 125 115,1 5 1 coperchio 3 3 2 5 a richiesta TI 1200 P D400 1395x825 1245x600 125 205,4 5 2 coperchi 3 3 2 5 a richiesta Chiusini in ghisa sferoidale EN 124 1.2

RkJQdWJsaXNoZXIy MTk3ODYw